Modelli di riferimento, effetti spillover e il lato dell’offerta nella rappresentanza politica delle donne

L’obiettivo di questo progetto è di raccogliere dati esaustivi sulla rappresentanza politica delle donne nei comuni di 17 cantoni svizzeri, con i quali creare una lista completa delle candidate e dei loro risultati elettorali a partire dall’introduzione del suffragio femminile a livello comunale. Questi dati verranno utilizzati per analizzare l’effetto di modelli di riferimento – donne politiche di successo– sulla promozione della rappresentanza politica delle donne così come sulla loro disponibilità a candidarsi per cariche politiche.

Uno dei motivi principali per il persistente divario di genere nella rappresentanza politica consiste nel fatto che le donne mostrano una minore probabilità di candidarsi, nonostante le loro chance di essere elette siano tendenzialmente le stesse che per gli uomini. Studi precedenti hanno dimostrato che, nel Canton Zurigo, la presenza di modelli di riferimento - definiti come donne politiche di successo con cui le donne si possano identificare – è correlata con un numero più alto di candidature da parte di donne, ma solamente per quattro elezioni. Il meccanismo specifico tramite il quale i modelli di riferimento apparentemente perdono il proprio effetto positivo con il passare del tempo rimane poco chiaro e necessita ulteriore chiarificazione. Questo progetto introduce comparazioni intercantonali per: a) studiare le variazioni nel persistere dell’effetto positivo dei modelli di riferimento, b) chiarire come le regole elettorali influiscano sull’effetto dei modelli di riferimento, c) studiare le conseguenze involontarie del consolidamento della rappresentanza femminile e d) rendere possibili stime più affidabili delle relazioni di causalità. Ciò permetterà di trarre conclusioni più chiare sul potenziale attuale e futuro di modelli di riferimento positivi per la rappresentanza politica delle donne.

Nonostante il progresso significativo degli ultimi decenni, le donne rimangono sottorappresentate in politica. La stagnazione sotto il 30% della quota di cariche elettive occupate da donne dimostra che non vi è attualmente un circolo virtuoso tramite il quale un aumento della rappresentanza femminile crei buoni presupposti per un’ulteriore miglioramento della parità di genere. È dunque di centrale importanza capire come la funzione-modello di donne politiche di successo possa contribuire a cambiare lo stato delle cose e includere più donne nella politica elettorale.